Cerca
Close this search box.

Esercizi pratici per migliorare le tue fotografie per i social

Indice

4 consigli pratici da provare subito per migliorare le tue foto per i social, e non solo, usando anche solo lo smartphone.
Nella foresta di contenuti visivi online, migliorare la qualità delle tue foto può fare la differenza. Ormai siamo tutti abituati a contenuti di qualità, quando vediamo una foto poco convincente passiamo oltre e ciao! Vediamo insieme quattro idee creative, pratiche e semplici per trasformare le tue immagini in foto accattivanti. Dalla sfruttare la luce naturale a sperimentare con prospettive insolite, scoprirai come comunicare in modo più efficace, costruire un’immagine definita e catturare l’attenzione. Telefono in mano, idee per le foto e partiamo subito con il levigare scatti migliori!

I vantaggi di foto di buona qualità

I social sono pieni di contenuti visivi, e le foto di alta qualità si distinguono dalla massa. Migliorando le tue capacità fotografiche, sarai in grado di creare immagini che catturano immediatamente l’attenzione degli utenti e li spingono a interagire con il tuo contenuto.
Non serve essere un fotografo professionista, è importante però seguire alcune regole e soprattutto metterle in pratica giorno dopo giorno per avere sempre più dimestichezza.

Le foto di qualità ti aiutano a:

  • Avere l’attenzione delle persone
  • Trasmettere emozioni
  • Costruire una tua immagine definita

Queste regole valgono sia per il freelance, come me, sia per la grande azienda che vuole coinvolgere i dipendenti nella sua comunicazione.
Prima di iniziare pulisci l’obiettivo: gli smartphone sono sempre con noi, li abbiamo sempre in tasca e quindi il primo modo per creare buone foto è avere un obiettivo pulito che non crei l’effetto “nebbia in Val Padana”.

Sfrutta la luce naturale

Per iniziare a fare scatti migliori parti dall’illuminazione.
La luce è un elemento essenziale per ottenere foto di qualità. Cerca di scattare le tue foto durante le ore del giorno in cui la luce naturale è più morbida, come l’alba o il tramonto. Evita la luce diretta del mezzogiorno, che può creare ombre dure e contrasti eccessivi. Gioca con la luce posizionando il soggetto in modo che sia illuminato in modo favorevole, ad esempio di fronte a una finestra o all’aperto all’ombra di un albero.

Se è vero che per fare buone foto ci deve essere una buona quantità di luce è altrettanto vero che non deve essere diretta. La luce forte che batte sul soggetto lo appiattisce e rende i colori meno belli.

Per esempio per realizzare i ritratti dei dipendenti Forpin abbiamo scelto una zona bene illuminata ma con luce indiretta: le ombre sono morbide e i colori brillanti.

Consiglio pratico: usa le mani per capire come funzionano le ombre in un determinato posto. Se l’ombra è troppo netta cambia e passa al successivo.

Scegli uno sfondo interessante

Il contesto in cui scatti le tue foto può fare la differenza. Cerca di selezionare sfondi interessanti, che si adattino all’umore o al tema che desideri comunicare. Puoi utilizzare pareti colorate, graffiti, paesaggi urbani o naturali, architetture uniche o anche semplicemente texture interessanti. Ricorda che uno sfondo pulito e privo di distrazioni può mettere in risalto il soggetto principale.

Inoltre cerca un buon contrasto tra il colore dello sfondo e il soggetto in modo da farlo risaltare di più e attirare l’attenzione.
Potrei fotografare qualcosa di rosso su sfondo ma devo essere molto bravo nel farlo dosando la luce.

Lo sfondo racconta molto del contesto in cui si svolge la foto: dove è stata ripresa, cosa succede intorno, com’è l’atmosfera. E’ anche la prima fonte di distrazione per chi guarda quindi attenzione a non esagerare.

Consiglio pratico: prova a cambiare più tipi di sfondo per capirne la differenza. In alternativa prova la funzione “Ritratto” che hanno quasi tutti gli smartphone. Con questa funzione la messa a fuoco si concentra solo su un punto particolare sfocando tutto il resto. In termine tecnico si chiama “profondità di campo”.

Esperimenti con prospettive diverse

Non tutti i soggetti e le situazioni sono uguali quindi non tutte vanno fotografate alle stesso modo. E’ importante evitare le foto cartolina, quelle cioè dove tiri fuori lo smartphone o fotografi nel primo che ti viene comodo e via.
Per rendere le tue foto più interessanti è importante studiare le prospettive. Prova ad adottare prospettive insolite mentre hai il soggetto davanti:

    • Cambiando posizione
    • Altezza dello smartphone
    • Orientamento

Evita di scattare sempre alla stessa altezza degli occhi, ma prova invece a fotografare da angolazioni diverse. Potresti provare a scattare da una posizione più bassa, puntando verso l’alto, oppure da una posizione più alta, guardando verso il basso. Questi cambiamenti prospettici possono aggiungere dinamismo e originalità alle tue foto.
Consiglio pratico: prova a girare lo smartphone per avere la fotocamera verso il basso. Vedrai che cambierà la prospettiva e la foto avrà più profondità

Utilizza le regole dei terzi

La regola dei terzi è una regola di composizione che può aiutarti a creare immagini bilanciate e interessanti. E’ molto utile quando dobbiamo fare scatti verticali per le storie o per le copertine dei reel, oppure quando abbiamo un soggetto davanti a uno sfondo monotono o monocolore.

Immagina che il tuo fotogramma sia suddiviso in nove sezioni uguali da due linee orizzontali e due linee verticali immaginarie. Posiziona il soggetto principale lungo una di queste linee o intersezioni, piuttosto che al centro dell’immagine.

Questo può creare un effetto visivo più piacevole e dare più respiro alla tua composizione.

Puoi usare questa regola sia per le foto orizzontali che quelle verticali. Funziona decisamente meno con le foto quadrate dove le regole sono un po’ diverse.

Consiglio pratico: mentre fai una foto, anche solo per allenare l’occhio, prova a seguire la regola dei terzi sia con il formato verticale che orizzontale. Magari provando a girare lo smartphone con la telecamera verso il basso. Vedrai che i risultati sono diversi!

In conclusione

Ricorda che la pratica è fondamentale per migliorare la tua abilità nella fotografia per i social. Fare tante fotografie allena l’occhio. Più sei allenato meno tempo sprechi scattando foto che poi non potrai utilizzare.
Sperimenta con queste idee e scopri quali funzionano meglio per te, ma soprattutto divertiti nel creare le tue immagini uniche e personali.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti alla newsletter.
 
Niente spam. Condivido con te la mia esperienza da falegname digitale. Per raccontarti storie concrete e suggerimenti da mettere in pratica

Scrivimi o fammi una domanda

Scrivimi

Seguimi sui social