Cerca
Close this search box.

5 consigli per un sito web aziendale efficace

Indice

C’è uno strumento della comunicazione online che spesso viene usato solo come un soprammobile in bella vista. Deve piacere a te, lo devono vedere gli altri e ti deve far fare bella figura.
Per il resto spesso non serve a nient’altro anche se è importantissimo. E’ il sito web. Strumento centrale in ogni strategia online. Nonostante tutte queste premesse spesso il sito è stato levigato solo per essere bello, senza essere utile.
Quindi hai il tuo sito nuovo, grandi aspettative, ma non arriva neanche una mail in più.

Ma quindi cosa deve avere il sito per essere utile?

Ah e non pensare che sia solo un problema di chi si promuove “in proprio”, tanti siti aziendali hanno lo stesso problema.
Segui questi 5 consigli per avere un sito che ti faccia fare bella figura e porti risultati.

Quando un sito è efficace?

Rispondiamo alla prima domanda ”quando un sito è davvero?”. Un sito web efficace è quello che raggiunge i tuoi obiettivi. Sono diversi per ognuno di noi e quindi devi avere ben chiaro che cosa vuoi ottenere.

Questi obiettivi possono essere diversi, a seconda dell’attività dell’azienda:

  • Generare lead, cioè raccogliere informazioni di contatto dei potenziali clienti, come nomi, email e numeri di telefono e quello che ti serve.
  • Acquisire nuovi clienti, offrendo loro informazioni o prodotti che rispondono alle loro esigenze.
  • Oppure aumentare la reputazione: portare tanto traffico al sito attraverso la SEO o altre tecniche per mostrare cosa sai o sai fare.

Quindi per capire se un sito è davvero efficace devi avere bene chiaro un obiettivo, riuscire a misurarlo e a confrontare l’andamento nel corso del tempo.
Per esempio, se l’obiettivo è generare contatti, è importante misurare il numero di visitatori che si iscrivono alla newsletter o che inviano una mail, si iscrivono alla newsletter e così via. Capre quanto tempo passano le persone sul sito se invece vuoi aumentare la tua reputazione.
Segnano questi dati nel corso dei mesi e confrontando i numeri riesci a capire se il sito è davvero utile oppure no.

Comunica la tua unique value proposition per distinguerti dalla concorrenza

Tanti siti non hanno questa cosa importantissima e quindi dovresti controllare anche il tuo.
E’ la proposta di valore unica.
Deve rispondere immediatamente alla domanda “Perché sono sul tuo sito? Perché devo passare il mio tempo proprio sul tuo spazio?”
Devi dirmelo subito con un messaggio che sia chiaro.

La Unique value proposition (UVP) è un breve messaggio che riassume il valore unico che offri ai tuoi clienti. È un elemento fondamentale per qualsiasi sito web efficace, perché cattura l’attenzione delle persone e le spinge a rimanere sul sito. Inoltre aiuta a stabilire un’identità chiara e distintiva per l’azienda, mantenere l’attenzione.

La UVP dovrebbe essere breve e concisa, e deve essere in grado di catturare l’attenzione del visitatore. Dovrebbe inoltre essere specifica e realistica, e deve essere supportata da prove concrete.

La mia UVP promette una comunicazione artigianale, promessa che poi io metto in pratica nei miei servizi, corsi, consulenze.

Qual è la tua?

Com’è fatto un form di contatti efficace

E’ arrivato il momento di parlare di un altro strumento molto importate del sito.

Il form di contatti è uno strumento essenziale per raccogliere informazioni di contatto dei potenziali clienti. Per essere efficace, il form di contatti deve essere visibile e facile da trovare. Il visitatore deve essere in grado di trovare il form di contatti con facilità, senza dover navigare a lungo nel sito.

Nei siti che intaglio preferisco inserire un form in tutte le pagine dove le persone possono scrivere, proprio li pronto e disponibile. Questo aumenta tantissimo la percentuale di e-mail di contatto.Non limitarti alla pagina contatti ma pensa: su questa pagina qualcuno potrebbe scrivermi? Se la risposta è si inserisci un modulo contatti.

Questa tecnica semplice e pratica ti farà ricevere più contatti e in target perché arrivano proprio da una pagina specifica.

Una cosa fondamentale è che il form deve essere il più corto e conciso possibile. Non deve richiedere troppe informazioni, altrimenti i visitatori potrebbero essere scoraggiati dal compilarlo.

Per ricevere una mail in modo utile basta:

  • Nome e cognome
  • E-mail
  • Un campo testo

Se vuoi puoi aggiungere anche il telefono ma non dev’essere obbligatorio. Infatti le persone non amano dare il proprio numero. Lasciandolo come libera scelta mi permetti di inviare una mail a cuor leggero senza l’ansia di essere ricontattato al telefono più e più volte.
Aggiungi poi il campo privacy perché è obbligatorio e un pulsante con una call to action adatta al contesto della pagina. Così hai intagliato un form contatti che funziona.

Cosa sono le landing page e perché usarle

Ultima cosa che vediamo oggi sono le pagine di vendita, altrimenti dette landing page.

Le landing page sono pagine web levigate per convertire i visitatori in clienti. Sono utilizzate per promuovere prodotti o servizi specifici, e sono spesso utilizzate nelle campagne pubblicitarie online.
Il loro scopo è quello di creare un meccanismo di fiducia dall’inizio alla fine grazie a contenuti che rispondano alle domande e alle obiezioni dei tuoi clienti.

Una landing page efficace deve avere:

  • Un obiettivo specifico, come generare contatti o promuovere un prodotto.
  • Un messaggio convincente che incoraggi il visitatore a compiere l’azione desiderata.
  • Un design accattivante esteticamente gradevole e facile da navigare.

Per aumentare il meccanismo di fiducia nelle tue pagine di vendita inserisci fotografie del prodotto o delle persone mentre lo usano, video illustrativi e recensioni.

Conclusione

Ora che hai questi 5 consigli utili mettili in pratica. Leviga la tua UVP per agganciare subito le persone che entrano nel sito, metti dei pratici form subito raggiungibili e semplici da compilare per avere nuovi contatti e sfrutta le landing page per creare fiducia nelle persone dall’inizio alla fine.

Ti potrebbe interessare anche:

Ti è piaciuto l'articolo?

Iscriviti alla newsletter.
 
Niente spam. Condivido con te la mia esperienza da falegname digitale. Per raccontarti storie concrete e suggerimenti da mettere in pratica

Scrivimi o fammi una domanda

Scrivimi

Seguimi sui social