Test App! Proviamo Pocket, l’app che non ti fa perdere i link interessanti

Con dicembre arriva il calendario desktop gratis, se non lo hai ancora scaricato lo puoi trovare qui, il Natale e Capodanno. Prima di loro arriva questa rubrica che porta sul mio smartphone app che provo per te, per farti sapere se conviene usare la memoria del tuo telefono oppure se è meglio evitare.
L’app di questo mese è Pocket.

La trovate sia per Android che per iOS e, se volete usarla al meglio, dovreste installare anche l’estensione per Chrome.

A cosa serve Pocket?

Con questa app puoi salvare tutti gli articoli interessanti che trovi in giro per il web e leggerli con calma quando vuoi. Ti starai chiedendo:”per fare questo non bastano i preferiti?”, a dire la verità no, poi vedremo perché. Lo scopo principale di Pocket è salvare in modo ordinato e organizzato quei contenuti che altrimenti andrebbero persi in elenchi infiniti tra i preferiti del browser, file di testo ecc.. per permetterti di leggerli con calma quando hai tempo, sia da smartphone e tablet che da pc.  Inoltre l’app aiuta la lettura grazie a un’interfaccia pulita che toglie ogni distrazione.

Come funziona Pocket?

Il funzionamento di Pocket è molto semplice: crei un account, sia con nome utente e password che usando quello di Google, e quando tra una pagina e l’altra trovi qualcosa che ti interessa usi il tasto “condividi” dello smartphone o il booklet (pulsante rapido del browser) per salvare nella tua bacheca il link.

pocket_salvalink

Salvare un link in Pocket con l’estensione per Chrome.

In alternativa puoi inserire l’indirizzo di una pagina in “Save an item to Pocket”.

 

Creare tag: ogni volta che salvi un link puoi impostare un nuovo tag oppure assegnarne uno già esistente, creando vere e proprie categorie che ti facilitano la vita quando devi ritrovare poi l’articolo. Le pagine importanti possono essere contrassegnate anche con una stellina.

Una volta letto l’articolo puoi spuntarlo e farlo andare nell’archivio, così è ancora più facile capire cosa hai visto e cosa ti rimane ancora da vedere.

Fatti conoscere da Pocket

Più usi l’app, più Pocket riesce a capire quali sono gli articoli che per te sono più interessanti e a suggerirti, nella sezione “Raccomandati”, contenuti utili. Ti permette anche di seguire i Pocket delle altre persone. Lo scopo della raccomandazione è farti risparmiare tempo facendoti trovare subito contenuti che ti possono interessare, tu devi solo salvarli e aggiungere un tag.

Articoli raccomandati da app Pocket

Come vedi io salvo di tutto su Pocket, dagli articoli interessanti per il lavoro alle ricette che mi piacerebbe provare.

Usa Pocket in gruppo

A cosa serve avere qualcosa di utile se non lo si può condividere con amici o con i collaboratori?  Oltre a inviare i link più interessanti a a chi conosci con la funzione “Send to friend”, puoi aggiungere contenuti a Pocket mandando una mail all’indirizzo add@getpocket.com: Pocket riconosce il tuo indirizzo e inserisce i contenuti inviati nella tua lista.

Ti poi basta entrare nelle opzioni del tuo profilo e inserire oltre al tuo indirizzo email anche quello di chi collabora con te, per permettere ad altre persone di aggiungere articoli interessanti da leggere.

Giudizio finale

Conviene installare Pocket? Decisamente sì. È comoda, semplice da usare e, nella moltitudine di link interessanti che possiamo trovare online, Pocket è il faro di ordine e organizzazione che ci serve. La sincronizzazione dell’account su dispositivi diversi è un punto notevolmente a suo favore. L’app non è molto pesante, una sessantina di MB circa, va detto però che non è possibile spostarla su scheda SD.

Comments 0

Lascia un commento